3-segreti-che-si-celano-dietro-ad-ogni-dieta-alimentare

Conoscete il segreto che si cela dietro ad ogni dieta?

Da domani inizio a mangiare bene!!!

Da domani si incomincia a seguire quella dieta che sei mesi fa il mio nutrizionista mi aveva prescritto!!!

Da domani inizio quella cura che il dottore mi aveva consigliato!!!

Da domani inizio a cambiare vita, a cambiare stile, a cambiare determinate azioni che oggi non funzionano!!!

 

Il 97% delle persone che molla troppo presto lavora per il 3% che non molla mai.

 

MA PERCHE’ molte persone che iniziano una dieta, alimentazione, una cura, o tanti altri obiettivi non riescono mai a portare a termine il loro risultato o tanto meno ad essere costati su quel determinato obiettivo???

CHE COSA C’E’ DI TANTO DIFFICILE che facciamo fatica a mantenerci nell’ottica giusta di quell’obiettivo???

E’ POSSIBILE  che tante persone quando si impegnano nel decidere di raggiungere un grande obiettivo tendono, per la maggior parte, a non arrivare fino alla fine? A non riuscire nel tempo a mantenere quel focus???

CHE COSA C’E’ DENTRO DI NOI che ci fa mollare QUELLA VOGLIA, QUELLA FORZA, QUELLA VOLONTA’,  diversamente da quando iniziamo a imporci tale obiettivo con motivazione???

 

Porsi un obiettivo è la più forte forza umana di auto motivazione.                                      (Paul J. Meyer)

 

3 SEGRETI CHE SI CELANO DIETRO AD OGNI DIETA ALIMENTARE.

Il problema non è la dieta o l’alimentazione che non funziona, ma siamo noi a convincerci che non siamo in grado di mantenere quel tipo di stile e standard. Alla fine dell’articolo ho selezionato 3 segreti che si celano dietro ad ogni dieta alimentare, leggili sono molto importanti per la tua vita, ma prima ti parlo di come siamo in grado di limitarci e che questi limiti, ci limitano appunto a essere migliori.

Purtroppo questo è il compito più difficile che l’essere umano è in grado di supportare ed essere costante nel mantenere tutto quel nuovo contesto.

Certo è proprio questo!

La voglia di non cambiare, la comodità che abbiamo creato attorno a noi e che ci fa paura uscirne fuori, la voglia di nutrire i nostri bisogni con quello che ora abbiamo e che ci rende scomodi se da domani questi bisogni verranno sempre meno accontentati per via del cambiamento che dobbiamo effettuare.

Te lo spiego meglio in parole semplici.

Oggi hai un certo tipo di stile di vita. Pensa a tutte quelle azioni che nutrono i tuoi bisogni, parlo dei 6 bisogni più comuni e principali che abbiamo i quali:

 certezza/stabilità – incertezza/varietà – importanza – legame/amore – crescita – contributo

  • La certezza che quello che oggi fai, ti fa star bene e cambiare alcune cose ti fa sentire scomoda e preoccupata.
  • La stabilità che tutto quello che fai oggi ti da un giusto equilibrio per vivere, essere felice e contenta e questo ti porta un certo (stato di serenità) e se domani dovrai cambiare il tuo stile di vita, questa stabilità incomincia a perdere il suo “equilibrio”.
  • L’incertezza o la varietà che oggi puoi fare una piccola azione diversa per notare se riesci ad ottenere un piccolo risultato diverso, e se, nel caso tu non lo ottenga, puoi comunque fare un passo “in dietro” e tornare alla tua vita di prima. Questo non succederà invece se da domani questa tua azione sarà molto più grande e diversa al tuo stile di vita che cambierà completamente tante altre azioni e che tornare dietro ti sarà difficile.
  • L’importanza che quello che oggi hai accanto a te e sicuro e soddisfa anche gli altri attorno a te, nel momento in cui azioni cambiamenti, gli altri incominceranno a giudicare e non essere più importanti per te.
  • Il legame e l’amore che hai con questo stile di vita ti soddisfa, cambiandolo non saprai mai.
  • Quella voglia di cambiare e di crescere però sale dentro di te, migliorarti nel meglio soddisferà questo bisogno, insieme al contributo per essere l’esempio anche per gli altri che alla fine non è poi così difficile ottenere tali risultati.

Non credo che tu debba essere migliore di chiunque altro. Credo che tu debba essere migliore di quanto tu abbia mai pensato di poter essere.
(Ken Venturi)

Questo è quello che succede dentro di noi ogni volta che tendiamo a intraprendere delle azioni diverse.

Tutti questi bisogni vengono toccati nel momento in cui dobbiamo cambiare un qualcosa dentro di noi.

Sappi che come il mondo è in continua crescita, lo siamo anche noi, dobbiamo migliorarci ogni giorno e cambiare determinate azioni nel tempo, come anche il lavoro. Oltre 50 anni fa si svolgeva più un lavoro manuale, oggi il mondo è cambiato ed anche il lavoro, nuove tecnologie hanno cambiato il modo di lavorare e dobbiamo adattarci a questi cambiamenti, domani di nuovo lo stesso e così via…

Se vuoi realmente fare qualcosa troverai il modo… Se non vuoi veramente troverai una scusa.
(Jim Rohn)

L’UOMO CHE SI RIMODERNA SOPRAVVIVE. L’UOMO CHE RESTA FERMO MUORE.

Per  attuare tutto questo dobbiamo semplicemente entrare a 360° in quell’ottica, cioè diventare esperti di quella materia e farne una piccola passione.

Ti faccio un esempio con la mia storia. Io circa 2 anni fa mangiavo scorretto, non seguivo nessuno schema alimentare. Seguivo quello che mi era stato insegnato dai miei genitori, mangiare e basta.

Ma questo non bastava per farmi stare bene, infatti in un periodo della mia vita, subii un crollo fisico e ho subito anche delle intolleranze. Da quel momento ho incominciato a capirne di più documentandomi e cercando dottori professionisti in quel settore.

Il corpo deve solo ingerire il suo di cibo e non quello che io ritenevo che sia meglio per lui.

Così ho incominciato a leggere libri, svolgere seminari e documentarmi, nel frattempo, ho scoperto una passione per il cibo, la varietà di cambiare alimenti, e il testare e migliorare sempre il mio corpo con alimenti sempre più naturali e carichi di nutrienti.

Ho cominciato a mangiare nel giusto modo e poi a seguire uno schema alimentare.

Vuoi la verità?

Per dimagrire non hai bisogno di nessuna dieta o altro, semplicemente devi fare del cibo una tua passione, e seguire sempre una giusta alimentazione, la costanza premia sempre, e inutile che si segue una dieta per 6 mesi e poi si ritorna a mangiare più schifo di prima, non funzionerà mai.

A tutti piace conoscere il cibo, il sapore del cibo, il gusto di un alimento fresco, il piacere di preparare un piatto saporito.

Il mio consigli è di fare del tuo cibo una tua materia principale, perché il cibo ti circonda per il 50% del giorno ogni giorno per tutto l’anno e in più da forma al tuo corpo.

Devi conoscere come si nutre il tuo corpo e come puoi alimentarlo al meglio spingendoti sempre oltre.

I TRE PUNTI CHIAVE CHE DETERMINANO LA TUA VITA E LA TUE ESTENSIONE.

Per ottenere successo in un obiettivo avete bisogno di una “destinazione” cioè lo scopo.

Lo scopo è il perché voi vi alzate ogni mattina, è il perché vi spingete a intraprendere determinate azioni giornalmente, il perché volete e dovete fare quella determinata cosa. “E’ il vostro mezzo per raggiungere quel fine.”

Senza uno scopo la tua vita e vagante.

Se perdere peso è solo un tuo pensiero giusto così, ti sono sincero, non otterrai mai il risultato desiderato.

Lo scopo è quado per esempio “voglio dimagrire perché…”:

mangiando alimenti genuini e seguendo una giusta alimentazione e un giusto sport, otterrò col tempo un corpo sano e vitale, che sarà in grado di sostenermi ogni giorno senza ammalarmi, senza perdere le forze, senza incontrare malattie e sarà anche in grado di sostenermi fino ad un età di 100 anni.

Questo dovrà essere un tuo scopo, un tuo perché, da qui trai obiettivi, i quali saranno: da oggi seguirò uno schema alimentare, mangerò questi cibi ed eviterò questi, farò questo tipo di sport 3 volte a settimana.

  • Identifica il proprio scopo: tutti noi abbiamo un dono naturale e scoprirlo fa parte del gioco della vita. Spesso anche il lavoro non rispecchia le attività in quali eccelliamo. I nostri valori, i nostri bisogni e le nostre azioni, possono risultare in conflitto l’una con l’altra, e i messaggi confusi che ne derivano causano contrasto e incertezza all’interno di noi.
  • Essere determinanti: significa anche costanti, svolgere ogni giorno piccole azioni inerenti al nostro “scopo”, neve, pioggia, vento, freddo, se si vuole andare a correre lo si fa, magari oggi no ma svolgo un’ora di palestra o magari, mi alleno a casa con addominali, flessioni ed altro. Perdere la propria direzione nella vita, perché facilmente distraibili o influenzabili, è cosa molto diffusa che ci porta a saltellare a destra e a sinistra, come una pallina di un flipper.
  • Conservate un atteggiamento umile: non permetterti a un io malato di avere il sopravvento sulle vostre buone intenzioni. Il tuo atteggiamento impatta sul tuo scopo, se ti dici dentro di te che il tuo scopo sarà difficile ottenerlo, molto probabilmente non lo conquisterai, ma se ti ripeti che riuscirai ad ottenere quel risultato e “posso farcela perché le forze non mi mancano”, molto probabilmente otterrai quello ed altro.

Sai perché fai fatica in quello che vorresti raggiungere?

Perché se non ci sei ancora arrivato, la ragione risiede nell’importanza di avere uno scopo, che non ti porterebbe più a considerare la tua vita come una lotta, ma semplicemente una questione di mancata conoscenza in quell’ambito.

Se hai un corpo che non è in salute, è semplicemente per il fatto che hai una scarsa conoscenza nel come si mantiene un corpo sano e pulito. Affidati a chi ha quelle conoscenze, apprendile e falle tue mi raccomando, non dimenticare mai questo ultimo pezzo importante.

Se lo reputi necessario puoi sempre scrivermi e magari posso consigliarti come puoi amplificare la tua conoscenza in questo ambito consigliandoti supporti adatti.

Un caloroso saluto, a presto.