9-importanti-principi-per-prosperare-nella-vita-dedotti-da-stephen-r-covey

Come ti senti in questo momento? Stai davvero bene con te stesso? Sei in armonia con il tuo corpo e la tua vita in generale? Ti senti tranquillo e sereno nell’affrontare le tue giornate?

Bhe! Se mi rispondi di si vuol dire che hai trovato la tua vocazione e il tuo stile di vita perfetto facendo quello che più ti piace quotidianamente.

Nel caso contrario, sei insoddisfatto, ti manca qualcosa, quello che fai non ti porta risultati, sei perso e non sai se quello che stai facendo sarà giusto o sbagliato per te e per il tuo futuro, allora dovresti fermarti un attimo, notare dove ti trovi, cosa ti ha portato qui dove ti trovi ora, se era quello che desideravi veramente, e se continuando quello che stai facendo porterà in futuro i risultati da te sperati e che vorresti.

Fermati e sforzati a leggere le prossime righe di questo articolo, perché ti parlerò esattamente di come io e tante altre persone sono riuscite a cambiare vita, ma tanto più a reimpostarla nel modo giusto, perché di questo che si tratta, applicare e identificare le giuste regole della natura che governa i risultati che vuoi ottenere.

Ti parlerò di uno degli insegnamenti più profondi che ho imparato nella vita, non solo io ma tante altre persone.

Diventare l’uomo più ricco del cimitero non ha importanza per me. Quello che conta sul serio è poter dire tutte le sere di avere fatto qualcosa di meraviglioso.
(Steve Jobs)

Sono responsabile di una associazione no-profit “a.s.d. Mollare Mai” ne vedo tanti che hanno subito disagi e inconvenienti nella vita, ma il fattore determinante che fa la differenza tra stare in armonia con la propria vita o vivere in una tregua continua e solo il fatto di come applichiamo i principi naturali di vita e sarà determinato unicamente dalla nostra forza, dal nostro talento e dalla nostra creatività ma, il successo in ogni sforzo deriverà sempre dalla forza di volontà e nel perseverare ininterrottamente anche se le cose non sembrano andare per il verso giusto.

Nella mia vita ho subito tre cadute abbastanza impattanti per me dovute ad incidenti stradali, la prima a 17 anni dove per la gravità subita sono stato un mese in ospedale ed altri 4 mesi su una sedia a rotelle, mi ci son voluti 15 mesi per riprendermi totalmente del tutto. Ma non sono stato l’unico, faccio parte di diverse associazioni, ne ho visti tanti, con gravi problemi e che nonostante tutto hanno combattuto e si sono rialzati più forti di prima imparando le lezioni di vita come ne parlo in questo articolo “impara le 3 lezioni della vita trovando la tua vocazione” te lo consiglio dopo aver lette questo.


9 importanti principi per prosperare nella vita dedotti da Stephen R. Covey

Mi occupo molto di Mindfulness, che è una tecnica di approccio definiamola “psicologica e di coaching” per il paziente, un approccio che fa mettere la persona presente nel qui e ora connettendosi con il Sé superiore. Mindfulness significa prestare attenzione, ma in un modo particolare con intenzione, al momento presente, in modo non giudicante. Mi piace molto questa tecnica, mi ha migliorato moltissimo nella mia vita a 360°.

Da appassionato di lettura, mi è strato consigliato di leggere il libro di (Stephen R.Covery Le 7 regole per avere successo), famoso e bestseller che ha cambiato molte vite di chi l’ha letto. Te lo consiglio vividamente.

La vita è troppo breve per sprecarla a realizzare i sogni degli altri.
(Oscar Wilde)

Prendo spunto da questo libro per parlarti di questi principi dedotti da Stephen, nella parte iniziale che mi sono stati molto a cuore e sono principi importanti che fanno mettere la persone nel presente, nel qui e ora e sono i fattori principali per cui molte persone non fanno quel salto per cambiare e stare bene:

  • Paura e insicurezza: oggi sovrana molto la depressione, dovuta dal benessere e dai media che sempre più ci fanno ispirare a stili di vita come quelli in tv, social e riviste. Oggi se non possiedi quel stile di vita non sei riconosciuto dalla società. Ne siamo sicuri? O magari è solo perché vogliono proiettarci quella comunicazione per essere come loro e farci fare le cose che loro vogliono? Molte persone si sentono vulnerabili sopratutto sul lavoro. Temono di perdere il posto e, di conseguenza, la capacità di mantenere le loro famiglie. Questa vulnerabilità spesso favorisce la rassegnazione a una vita senza rischi e alla co-dipendenza dagli altri al lavoro e a casa. Ma è giusto essere dipendenti da qualcuno? No!!! A nessuno piace essere comandati, questo perché all’Uomo per sua natura di origine, piace creare e reinventarsi.  Nella nostra cultura la risposta più comune al problema è l’indipendenza.  Essere indipendenti è un traguardo notevole e perfino vitale per essere sereni con se stessi e la vita. Fare qualcosa che ti piace e che ti soddisfa ogni mattina porta benessere e longevità.
  • Lo voglio ora: la gente vuole delle cose e le vuole adesso. Tuttavia l’attuale società ci sta istruendo a questo. Avere tutto comodamente da casa e con un tocco magico. La tecnologia ci sta portando a questo “carte di credito, acquisti sempre più veloci online e offline, cibo veloce e da consumare subito, la risposta a tutto e immediata con Google”, rende tutto facile e veloce, ci rende immuni dalla caratteristica “dell’Uomo nomade e alla ricerca”. Con il vertiginoso ritmo di cambiamento della tecnologia e con la competizione sempre più accanita, guidata dalla globalizzazione dei mercati e dalla tecnologia, dobbiamo non solo essere preparati, ma dobbiamo aggiornarci e reinventarci continuamente. Dobbiamo sviluppare e affinare la mente con assiduità e investire nello sviluppo delle nostre competenze, peer evitare di diventare antiquati. La necessità di produrre oggi  è la realtà odierna e rappresenta la domanda di capitale, ma il vero mantra del successo sono sostenibilità e crescita. Investi su te stesso e nel tuo sviluppo personale per prosperare in futuro.
  • Colpa e vittimismo: Stephen R. Covey dice “ovunque troviate un problema, troverete anche un colpevole su cui puntare il dito. La società non può fare a meno del vittimismo.” Se solo il capo mi premiasse di più… Se solo non fossi nato così povero… Se solo… Se solo… incolpare tutto e tutti per i nostri problemi e le nostre sfide potrebbe essere la norma e potrebbe fornire un sollievo temporaneo. Dobbiamo essere UMILI e RESPONSABILI  ognuno delle proprie scelte, situazioni e cause. Abbastanza coraggioso da intraprendere qualsiasi iniziativa necessaria ad affrontare e risolvere creativamente queste sfide.
  • Disperazione: molte persone si sentono scoraggiate e disperate, la risposta della cultura popolare per sopravvivere a tutto questo è il cinismo: limita le tue aspettative della vita al punto da non essere più deluso da niente e da nessuno.
  • Mancanza di equilibrio: la vita nella società di oggi con il progresso tra tecnologia di cellulari è sempre più complessa, impegnativa, stressante  e stremante. Nonostante tutti i nostri sforzi di gestire il tempo, di fare di più, di migliorare e acquisire maggior efficienza attraverso le meraviglie della tecnologia moderna: perché ci troviamo sempre più spesso “pieno di cose vuote”, subordinando al lavoro la salute, la famiglia, la coerenza e molte delle cose che contano? Il problema non è il lavoro, che comunque il motore che sostiene la vita. Il problema e che la cultura moderna dice: entra al lavoro presto, esci tardi, sii più efficiente, sacrificati per il momento, poi si vedrà il futuro… Ma la verità è che tutto ciò non produce equilibrio e pace mentale, che appartengono alle persone che sviluppano una visione chiara delle loro massime priorità e che su di esse concentrano la loro vita e la loro integrità.
  • Qual’è la mia parte?: fin da piccoli veniamo istruiti nell’essere dipendenti e comandati da qualcuno, la scuola su questo punto ci forma mentalmente molto bene. L’istruzione scolastica ci insegna che dobbiamo lavorare ognuno per se facendo i compiti senza confrontarsi e scambiarsi opinioni o altro… la società ci istruisce che ognuno deve fare da se competendo l’uno contro l’altro e non condividendo idee e progetti. Ci insegnano che se vuoi ottenere qualcosa dalla vita devi essere il numero uno e che solo a quel livello, quando sei superiore agli altri allora sei qualcuno, creando rivali lungo il tuo percorso di carriera.
  • La sete di comprensione: molti hanno paura di creare un qualcosa di loro e renderlo pubblico, si ha paura dei pregiudizi e delle opinioni altrui. Si ha paura di cosa può pensare la gente quando parli del tuo progetto o altro perché ancora non si è riconosciuti e influenti. Ma la vera influenza inizia quando gli altri percepiscono che voi siete influenzati da loro, che avete ascoltato attentamente e sinceramente i loro problemi e bisogni e che siete aperti alle loro richieste ed alla fine soddisfarli.
  • Conflitto e differenze: tutti abbiamo valori, obiettivi, passioni differenti, ed i conflitti sorgono naturalmente da queste differenze. La società assume un approccio competitivo alla risoluzione di conflitti  e differenze tendendo a concentrarsi sul “vinci il più possibile”. Ma quello che domina su questo mondo e la cooperazione creativa, lo sviluppo delle soluzioni. Insieme si arriva più lontano.
  • Ristagno personale: per sopravvivere e prosperare hai bisogno di una sinergia ed equilibrio del tuo stile personale e cioè: corpo – mente – cuore – spirito. Mantenere un certo stile di vita salutare e di benessere, un’istruzione e sviluppo personale continuo, amare le persone e comprenderle senza giudicare, servire e ascoltare il prossimo con attenzione e rispetto. Ama la vita ed i suoi principi e leggi naturali e spirituali.

Questi sono i principi fondamentali su cui ogni giorno ci dobbiamo focalizzare ed apprendere le giuste conoscenze.

La vita è breve. Perdona in fretta, bacia lentamente, ama davvero, ridi sempre di gusto e non pentirti mai di qualsiasi cosa ti abbia fatto sorridere, oppure piangere.
(Sergio Bambarén)

Stephen Covey per anni si è basato su questi principi durante i suoi corsi, ed ha cambiato la vita di diverse persone. Investi nell’apprendere e documentarti su questi principi e vedrai che otterrai anche tu ottimi risultati migliorando la tua vita su tutti gli aspetti, ne spiego meglio in questo articolo basato proprio sulle conoscenze e competenze che dobbiamo possedere nella vita. “Come ottenere un giusto equilibrio ed intenzione nella tua vita”