Come alimentare ed integrare il tuo corpo nello sport in modo naturale
Come alimentare ed integrare il tuo corpo nello sport in modo naturale

E’ scientificamente provato: lo sport riduce i livelli di ansia e stress, migliora la circolazione sanguigna e la lucidità mentale, aumenta l’autostima e il buon umore, oltre a preservarci in buona saluta.

Che tu sia un atleta, un tipo sportivo o semplicemente un appassionato di sport, ti sarai chiesto almeno una volta come integrare vitamine e Sali minerali per migliorare la tua energia.

L’integrazione nello sport è molto importante, sopratutto il post allenamento, serve per ossigenare i muscoli e i tessuti, riparare le fibre del muscolo, farlo recuperare in modo sano e tanto altro…

L’allenamento senza una giusta nutrizione non porta da nessuna parte, poiché, dovendo coesistere con lo stimolo allenante un adeguato apporto di calorie e un adeguato apporto di proteine, che rappresentano il mattone di base del collagene, dei legamenti, dei tendini, delle cartilagini e della matrice proteica dell’osso. Se non vi sono sufficienti calorie disponibili, l’ipotalamo riceve un segnale di carestia e blocca la costruzione di primo muscolo.

Come alimentare ed integrare il tuo corpo nello sport in modo naturale per ottenere i massimi risultati.

Prima di tutto si possono usare prodotti a base di componenti vegetali che stimolano il naturale sviluppo e metabolismo del tessuto muscolare: la Maca, la Damiana, Tribulus, Suma. Questi alimenti che rientrano nella categoria di integrazione e che io alterno ogni giorno nella mia colazione, sono perfetti per riparare il muscolo ed il corpo stressato dopo l’allenamento.

Mentre per rinforzare il muscolo, espellere l’acido lattico e per la protezione antiossidante delle cellule muscolari, i migliori alimenti sono: Maqui, Melograno, Sambuco, Semi d’Uva, Goji, Ginkgo e anche la curcuma costruiscono delle ottime soluzioni naturali per tali scopi.

A volte, assumere tutti questi alimenti richiede tempo e pazienza per trovarli in giro ed acquistarli. Io uso un unico integratore in grado di accumulare tutti questi alimenti che li racchiude, ti mando a questo link “ARGI PLUS che ti descrive tutto il suo funzionamento.

Se sei poi amante dello sport e ti alleni come me, alcune volte con allenamenti intensi ogni giorno tra (motocross, palestra, corsa ed bici), in questi casi il corpo ogni giorno e sottoposto a un intenso stress, e bisogna avere una buona alimentazione e integrazione.

Infatti mi affido poi a un programma nutrizionale di integrazione in grado di supportarmi negli allenamenti, chiamato PROGRAMMA FIT, dove per 15 giorni vai a nutrire e stabilizzare l’intero corpo per poi seguire con l’integrazione.

Ricordiamo che senza un ottimale recupero dopo lo sforzo, successivamente il muscolo non sarà in grado di svolgere una efficace prestazione in termini di forza e resistenza alla fatica.

“Se la vitamina è ottenuta per via sintetica o purificata (cioè lavorata in laboratorio), non riesce a essere biodisponibile come quella 100% naturale e quindi non è sicuramente assimilabile dal tuo organismo.”

La grande sfida del corpo e del suo recupero

La grande sfida inizia quando si finisce l’allenamento.

Può sembrare strano, ma è a riposo che l’altra parte del lavoro viene svolto. Il recupero muscolare dopo l’allenamento è fondamentale per la rigenerazione dei tessuti dannificati e per reintrodurre i depositi di energia, stimolare la costruzione muscolare, l’aumento della massa, della forza e della resistenza.

Il recupero fisico dopo l’allenamento è la cosa più importante. I muscoli hanno bisogno di 24-48 ore di riposo per ricostruire le fibre dannificate dopo lo sforzo fisico per poi prevenire uno strappo muscolare.

Ignorando il tempo di recupero, e dunque continuare a lavorare lo stesso muscolo senza riposo, può portarlo alla rottura invece di stimolarne la crescita. Allenare con una frequenza e una durata eccessiva, o sotto ansietà costante non porterà a risultati. Al contrario, molto spesso, non si fa altro che peggiorare la situazione, arrivando a gravi lesioni fisiche, stanchezza e stress psicologico.